X41 (novembre 2019): a che punto siamo?

Vi state chiedendo cosa stiamo combinando con il vostro X41 da quando lo avete ordinato a novembre 2019? Eccovi un breve resoconto in cui troverete le risposte ad almeno alcune delle vostre domande.

La lavorazione degli orologi procede già

Prima di assemblare tutti i componenti di un movimento, bisogna innanzitutto produrli. Per ponti e piastre, questo processo si chiama “fresatura”: tutto ha inizio con una piccola placca quadrata di ottone quadrata, da cui vengono rimosse alcune porzioni di materiale mediante l’utilizzo di fresatrici e trapani, per arrivare infine al pezzo finale.

Nei primi 65 secondi di questo video scoprirete come vengono lavorati gli orologi:

Qual è la funzione delle piastre e dei ponti?

La piastra (1) è il supporto del movimento, su cui vengono collocati tutti i altri componenti. Ad ogni movimento corrisponde una piastra, e per gli X41 ordinati a novembre ne saranno prodotte 450.

I ponti (2) :

  • tengono in posizione i componenti collocati sulla piastra (a mo’ di sandwich)
  • fungono da alloggiamento per i pezzi di una complicazione (ponte del datario grande)

Ogni movimento conta 5 ponti, che poi vengono decorati e colorati (metallico, blu o nero). Il materiale è l’ottone, lo stesso usato le piastre. Per questa edizione verranno prodotti 2.250 ponti.

Guardate le piastre e i ponti in questo schema del movimento X41:

Si prosegue con la colorazione

La colorazione dei ponti e delle piastre è la fase che segue quella della loro lavorazione. Ci sono 2 tipi di colorazione:

  • mediante un processo elettrolitico di galvanoplastica, viene depositato un sottilissimo strato di metallo su un componente:
    • movimento di metallo: rivestimento in nichel
    • movimento nero: rivestimento in NAC (platinoide)
  • per i movimenti blu si utilizza il trattamento in CVD (deposizione chimica da vapore), che viene eseguito in un forno a tenuta stagna, ad atmosfera controllata. Si tratta di un metodo di deposizione sottovuoto utilizzato per applicare strati sottili: il supporto (substrato) viene sottoposto ad uno o più gas precursori, i quali reagiscono e/o si scindono sulla superficie del substrato stesso, portando alla deposizione desiderata.

Fasi successive

Le fasi che seguono sono numerose. L’alta orologeria richiede un livello di accuratezza e precisione molto elevato, soprattutto per quanto riguarda le fasi di controllo e collaudo:

  • Ricezione dei componenti seguita dalla verifica delle dimensioni.
  • Decorazione e colorazione dell’ottone (sabbiatura, pallinatura, lucidatura, damaschinatura con motivo “”côtes de Genève””, lucidatura dei rubini e cianfrinatura).
  • Decorazione e colorazione degli ingranaggi, delle masse e dei cuscinetti.
  • Assemblaggio T0: componenti non più rimovibili (la ruota dentata montata su un asse, un cuscinetto dei rubini alloggiato sulla piastra, etc…)
  • Montaggio T1: componenti amovibili, montaggio del movimento
  • T2: imballaggio.
  • Verifiche finali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Filtra commenti:
Tutti (293)
Francese (155)
Inglese (58)
Italiano (12)
Olandese (18)
Tedesco (50)

  1. Vayrou Christian dice:

    Vous aimez …! par tous les sens .
    Heureusement qu’il reste encore des passionnes dans notre monde matérialisé.
    ” Le partage de votre passion ” est profond presque troublant , je vous remercie de me l’avoir fait connaitre .

    • marcia
      marcia dice:

      Bonjour Didier,
      Gardez un oeil sur votre boîte mail, vous recevrez un message de notre part dès qu’elle sera prête à être envoyée 🙂
      Bonne journée!

    • marcia
      marcia dice:

      Bonjour,
      Nous communiquons au fur et à mesure des informations que nous recevons, gardez un oeil sur votre boîte mail 😉
      N’hésitez pas à contacter notre service client avec votre numéro de commande plus avoir de plus amples informations.
      Bonne journée!

    • Kasim
      Kasim dice:

      Vielen Dank für Ihre Nachricht. Tut mir leid, aber bei Edition 3 der X41 Uhren konnte man die Farbe der Brücken und/oder Zeiger nur bis zum 30. Januar 2020 ändern.